La dualità come metafora in
Un corso in miracoli

Gli estratti qui presentati provengono dal seminario tenuto presso il Centro di New York nell’ottobre 1993. Si tratta di uno studio completo su quanto in Un corso in miracoli debba essere preso alla lettera e quanto debba essere preso metaforicamente, e sulle distorsioni che derivano dal non riconoscere questa differenza tra simbolo e fatto. Questo viene spiegato nel contesto della metafisica della dualità e della separazione e di ciò che Gesù insegna su mondo, unione, perdono, preghiera, Spirito Santo, se stesso e la sola realtà: l’Unicità non dualistica di Dio e Cristo. Insegnante di Dio, il tuo unico compito potrebbe essere definito così: non accettare alcun compromesso in cui la dualità abbia un ruolo.

Traduzione di Isabella Popani, Patrizia Terreno and Fulvio Merlino dell'Associazione italiana per Un corso in miracoli.

Share on Social Media...